Campi di Applicazione

Il Percorso con le "Discipline Analogiche", non è psicoterapia, è un percorso che permette una efficace comunicazione con la propria parte emotiva. Può agire efficacemente, tramite il negoziato analogico con il proprio inconscio, in tutte le fasce d'età, attraverso un riequilibrio emozionale anche nei casi di depressione, attacchi di panico, disturbi d’ansia, fobie, insonnia, somatizzazioni, disturbi alimentari, dipendenze (alcool, fumo, etc..), problematiche dermatologiche, cefalee muscolo-tensive, disturbi gastrici psicosomatici e altri disturbi dell’emotività e del comportamento. Le Discipline Analogiche agiscono sulle cause e non sul sintomo.

DEPRESSIONE E SOMATIZZAZIONI

La depressione viene considerata il male dell’uomo moderno, ma oggi abbiamo a disposizione tutti gli strumenti per facilitare la risoluzione del malessere. Con l’ipnosi è possibile intercettare le cause del problema, senza ricorrere obbligatoriamente a farmaci antidepressivi. Ma in che modo?

Le tecniche ipnotiche permettono di risalire alla radice delle sofferenze psichiche che causano depressione e somatizzazioni, rappresentate spesso da esperienze passate dolorose e traumatiche, riportandole direttamente alla luce. Una volta risolti questi traumi del passato, l’inconscio non ha più necessità di emettere questi sintomi e finalmente il paziente può ritrovare il suo equilibrio psicologico.

E’ importante ricordare che, in questa fase, anche se il soggetto si lascia guidare dall'ipnotista, egli non perde mai, in nessun momento, la propria capacità critica.

Durante una seduta di ipnosi, l’operatore tende semplicemente a modificare alcuni pensieri negativi della persona, come fobie e paure irrazionali e fargli ritrovare quella serenità che il disturbo gli ha fatto perdere.

Comunicare con l’inconscio è il modo migliore per ritrovare se stessi e per ottenere dei risultati immediati e duraturi che permettano al soggetto di tornare protagonista della sua vita, senza rimanere in balia di depressione e somatizzazioni.

La serenità si può ritrovare semplicemente comunicando con se stessi.

ANSIA, PAURA, ANGOSCIA, ATTACCHI DI PANICO

Ansia, angoscia, paura, attacchi di panico sono i tipici disturbi dell’emotività. Per l’individuo però possono diventare un vero e proprio blocco che non permette la realizzazione di una vita serena e regolare.

Oggi con l’ipnosi è possibile risalire all’origine di questi disturbi, rimuovendo quei conflitti emotivi che li hanno causati.

La causa di tali problematiche risiede spesso nella fase dell’adolescenza e riguarda esplicitamente conflitti comportamentali vissuti a suo tempo. Il percorso con l’ipnosi permette di far riaffiorare a memoria queste rappresentazioni a forte carica affettiva dimenticate o rimosse.

Un volta che questi conflitti interiori vengono sciolti, attraverso l’aiuto dell’esperto, i sintomi del malessere non hanno più ragione di esistere.

Comunicare con l’inconscio è il modo migliore per ritrovare se stessi e per ottenere dei risultati immediati e duraturi che permettano al soggetto di tornare protagonista della sua vita, senza rimanere in balia di paure e ossessioni.

La serenità si può ritrovare semplicemente comunicando con se stessi.

OSSESSIONI E FOBIE

E’ capitato a tutti di controllare due o tre volte di seguito di aver chiuso il gas o la serratura della porta; indossare ad un esame il maglione portafortuna o tenere in tasca proprio quel portachiavi che già altre volte si era rivelato un efficace talismano.

Queste azioni rientrano nella quotidianità e servono alla nostra persona per arginare l’ansia e tenere sotto controllo la tensione.

In alcuni casi però questi comportamenti compulsivi possono essere ripetuti continuamente, tanto da limitare il normale scorrere della vita quotidiana.

Le ossessioni, le fobie, le paranoie si possono manifestare attraverso dei pensieri o delle azioni compiute, ma in entrambi i casi possono diventare una vera e propria prigione che impedisce di vivere serenamente il rapporto con se stessi e con gli altri.

Con l’ipnosi si può giungere all’origine di questi fenomeni, carpendone il significato e risolvendo quella instabilità interiore che li ha generati. Solo un’esplorazione di se stessi può riportare alla serenità e l’ipnosi può essere la chiave che apre questo sentiero.

n questo modo la persona potrà facilmente superare il problema, ritrovando l’equilibrio nei suoi rapporti sociali, nella vita affettiva e nella sfera emotiva.

ANORESSIA E BULIMIA

L’insoddisfazione di se stessi e del proprio corpo è alla base dell’anoressia e della bulimia, due disturbi dell’alimentazione sempre più diffusi.
L’anoressia si manifesta con sintomi abbastanza precisi: la persona si pesa più volte al giorno, ha sempre freddo, perde vivacità ed entusiasmo, ha sbalzi d’umore, si isola, evita di condividere i momenti felici con familiari e con amici, preferendo l’isolamento.

La persona che soffre di bulimia, invece, tende a divorare rapidamente una quantità di cibo impressionante, provando una sensazione di totale perdita di controllo e sofferenza.

I sintomi però hanno, in tutti e due i casi, radici profonde che hanno a che fare con l’inconscio e che riguardano la personalità del soggetto.

L’ipnosi può essere un metodo efficace per individuare quali fattori hanno mandato in crisi la personalità del paziente affetto da queste patologie, individuando le cause scatenati nei rapporti interni alla famiglia d’origine.
Attraverso il metodo ipnotico si giungerà al controllo alimentare sollecitando attrazione per il cibo buono e repulsività per il cibo cattivo.

In questo modo la persona potrà facilmente superare il problema, ritrovando l’equilibrio nei suoi rapporti sociali, nella vita affettiva e nella sfera emotiva.

SMETTERE DI FUMARE CON L'IPNOSI

La maggior parte delle persone fa diversi tentativi prima di smettere definitivamente di fumare. Perché è così difficile smettere?
Tutte le persone che fumano sviluppano una forte dipendenza dalla nicotina e quando decidono di smettere, proprio per questa ragione, rischiano di cadere nella vecchia abitudine.

L’ Ipnosi dinamica regressiva è una tecnica che permette di smettere senza rischio di ingrassare e senza vivere la sindrome di astinenza.

Durante una seduta di ipnosi, il consulente tende a orientare il cliente contro il comportamento che ha deciso di modificare (in questo caso la dipendenza da fumo).

L’ipnosi si basa su una trance leggera durante la quale vengono fissati comandi post ipnotici che inducono la persona a ritenere sgradevole sia l’odore che il sapore della nicotina.

Per questo molte persone, durante il trattamento (che varia dai 2 ai 6 incontri), non sentiranno la necessità di compensare la mancanza del fumo con cibo o altri surrogati. Semplicemente, non avvertiranno il pressante bisogno di accendere la sigaretta.

Questa rivoluzionaria metodologia ha già portato ad abbandonare il vizio del fumo decine di persone che l’hanno provata.
Il 30-40% delle persone che vi si sottopone smette definitivamente tra il primo e il terzo incontro senza bisogno di ulteriori sedute.

Per richiedere maggiori informazioni o fissare un incontro con lo specialista
chiama il nostro Numero Verde
Numero verde
o compila il modulo che trovi nella pagina dei Contatti